MYS, l’artigianalità della moda italiana nel mondo

15 Apr MYS, l’artigianalità della moda italiana nel mondo

Non sono la prima, ne certamente l’ultima. Ma io, nel progetto della Simo, ci credo e quindi: eccomi di nuovo qui (ebbene sì è la seconda volta) a scrivere un mio desiderio.  La prima volta raccontavo di come un brutto incidente d’auto, in qualche modo, aveva cambiato il percorso della mia vita. Un’evoluzione che, a dirla tutta, continua ancora adesso.

In quel periodo in cui con un piede rotto non potevo far molto, ho deciso di rimettermi sui libri e, dopo una laurea in lingue straniere, ho deciso di studiare un mestiere. Quello della sarta per la precisione. Ed è così che, grazie al sostegno della mia famiglia che da anni lavora nel settore della moda, ho dato vita ad un piccolo (ma spero grande in un futuro non troppo lontano) brand di moda artigianale 100% made in italy.

 

Si chiama MYS – Italian Fashion Brand e io mi occupo di tutto: disegno, taglio e cucito, ricerca marketing, comunicazione, commerciale, social…

 

Mi trovo qui a scrivere alla Simo perché ho un desiderio: vedere crescere MYS nel mondo, portare il made in italy della moda oltreoceano, imparare sempre meglio questo mestiere che fin da piccola ha fatto parte della mia vita ma che concretamente ho scoperto solo tempo fa.

So che qui potrò trovare il sostegno di tutti voi, di questa fantastica community 😀

Simo che dici?? Secondo te qual è il modo migliore per esprimere attraverso il web la qualità della moda artigianale italiana?

12 Comments
  • Sarah Z
    Posted at 12:48h, 15 April Reply

    Bellissimo!!! Questa è la risposta per chi dice e pensa che i veri talenti scappano da qui, invece tu vuoi valorizzare la nostra terra! Complimenti!

    • Melissa Mys
      Posted at 14:55h, 15 April Reply

      Grazie Sarah Z 😀 Il #madeinitaly è un grande valore, e se non ci impegniamo noi a portarlo in alto, chi dovrebbe farlo? Io nel mio piccolo, ci sto provando. Dita incrociate!

      • Simonetta Lein
        Posted at 15:16h, 15 April Reply

        Allora, sai che vengo da Vanity quindi ho una “deformazione” professionale.
        Primi l’immagine. Se scegli di non avere modelle vere e proprie Le foto Le devi curare molto Di piu’, far vedere che sono Donne comuni ma allora le fotografi nella loro vita quotidiana, mentre fanno qcs,devi dare un imprinting chiaro. Io curerei molto quello e farei anche scatti con modelle con magari uno stile particolare. Il made in Italy secondo me viene fuori Dalla forografia che traspare tutto. Io reinizierei, dato che Lo hai appena fatto facendo una campagna a doc fotografici e inizia so super professional. Ti consiglio il Fotografo Carlo Battilocchi, mio amico bravissimissimo, digli che sei mia amica e Ti trattera’ stra bene, parla con lui del tuo consept e cambiera’ la vita del tuo marchio. Devi lavorare Su il mondo ch dici che non traspare e foto e video anche del back stage del aerviZio fotografico funzionano. Devi poi inventare in qualcosa Di unico, pensiamo I bene, per i quali I giornali parleranno Di te. Infine l online, hai provato la nuova piattaforma Fb Di e commerce? E’ free e credo funzioni. Devi pero’ avere materiale da vendere, poi come ti posiZioni? Prezzi bassi, medi o alti? Cosi’ da capire la Tua clientela. Molti marchi vendono un sacco senza store, ma dipende anche tu se Sei piu’ da online o negoZio. Guarda Cinzia vicina Di desiderio tuo che fa scarpe da paura, potreste anche collaborare, dividervi oneri Di un negozio, Lei gia’ ce l ha ma se ci Si unisce magari e’ piu’ facile. Ecco un mini tutorial della Simo, Spero Di esserti stata Di Aiuto e di spunto. Dimmi che ne pensi 😉

        • Melissa Mys
          Posted at 13:12h, 16 April Reply

          Grazie Simo! La fotografia è molto importante, sono assolutamente d accordo con te! E infatti, oltre a delle foto amatoriali mi sono impegnata fin da subito, con l'aiuto di una brava fotografa, a scattare immagini più professionali mettendo in risalto i dettagli, punto focale di tutta la mia collezione. Ti ringrazio comunque per il suggerimento del tuo fotografo, ne farò tesoro magari per la collezione invernale! Una collaborazione con altri desinger…perché no? Se questo può aiutare tutte e due più che volontieri!!

          • Simonetta Lein
            Posted at 13:31h, 16 April

            Carlo e’ il numero uno, dimmi se vuoi il contatto. Prova a scrivere a Cinzia vedi anche lei cosa dice. Altrimenti vi conoscerete tra designer;) lei comunque fa scarpe. Qui hanno scritto anche altre designer di vestiti ma credo sia più giusto per te il primo approccio. Scrivile e ditemi se volete che vi passiamo i contatti?

          • Simonetta Lein
            Posted at 13:31h, 16 April

            Carlo e’ il numero uno, dimmi se vuoi il contatto. Prova a scrivere a Cinzia vedi anche lei cosa dice. Altrimenti vi conoscerete tra designer;) lei comunque fa scarpe. Qui hanno scritto anche altre designer di vestiti ma credo sia più giusto per te il primo approccio. Scrivile e ditemi se volete che vi passiamo i contatti

  • Protea, Associazione per la tutela dei diritti umani, Italia
    Posted at 19:17h, 17 April Reply

    Melissa benvenuta
    sai, trovo che in un momento di crisi economica, l’Italia debba ripartire da ciò che ci ha caratterizzato e ci caratterizza nel mondo.
    Ho viaggiato molto ed il “made in Italy” è da sempre simbolo di eccellenza e qualità, soprattutto nell’artigianalità della moda.
    Quindi ripartire dalle nostre eccellenze ed investire in questa direzione trovo sia fondamentale.
    In bocca al lupo Melissa!
    #desideriamo

    • Melissa Mys
      Posted at 08:24h, 20 April Reply

      Grazie davvero!! Ci metterò tutto l’impegno possibile per trasmettere la qualità della moda fatta a mano. Per me è un percorso tutto in salita, visto che arrivo da un ambiente lavorativo completamente diverso. Ma so che, niente come la passione, può aiutarmi a raggiungere il mio obiettivo.

  • Simona
    Posted at 14:29h, 19 April Reply

    Ciao Melissa, che bel desiderio!!!! condivido in pieno i tuoi pensieri e la tua passione e anche il fatto che un brutto ‘incidente della vita’ ha cambiato il mio percorso e mi ha fatto ritornare al mio sogno di bambina.Anche io ho un desiderio che rigurda la moda, se ti va puoi leggere qui i miei desideri e la mia storia http://www.desideriamo.it/desideri/la-mia-passione/ http://www.desideriamo.it/desideri/la-mia-giornata-da-sogno/. Poi se ti fa piacere possiamo contattarci,anche per scambiarci consigli .Fammi sapere!! e in bocca al lupo per il tuo desiderio!!!! 😉

    • Melissa Mys
      Posted at 08:31h, 20 April Reply

      Ciao Simona! 😀 Grazie mille….
      Ho letto il tuo desiderio e anche io ti faccio un grande in bocca al lupo. Io sto cercando di affrontare il mio con la massima serenità, anche se ogni tanto – lo devo ammettere – mi prende lo sconforto perché purtroppo l’Italia è satura di pseudo aziende di moda che spacciano i propri prodotti con il marchio 100%made in Italy….farsi notare, per noi che invece il made in italy lo facciamo seriamente, è sempre più complicato (e dispendioso). Ma questa oramai è storia vecchia!!

      Mi farebbe piacere sentirti e confrontarci su idee, dubbi e consigli. Chi sa mai che nasca qualcosa di interessante.
      Baciiiii

  • Simona
    Posted at 13:10h, 20 April Reply

    mi farebbe davvero molto piacere.Grazie!!!!!!

    • Simona
      Posted at 13:28h, 23 April Reply

      Grazie Melissa, è stato davvero un piacere parlarci…spero che un giorno potremmo collaborare insieme per creare qualcosa….manteniamoci in contatto per qualsiasi cosa e in bocca al lupo per i nostri desideri!!!!! baci

Post A Comment

*

Help The Wishwall Foundation to continue its life changing efforts.
Facebook Iconfacebook like buttonYouTube IconTwitter Icontwitter follow buttonCheck Out Our InstagramCheck Out Our Instagram