Moroccan Dream

15 May Moroccan Dream

Faccio musica da tanto tempo e adoro la musica etnica….perché’ riesce a trasmetterti a vera essenza di un popolo.  L’ euforia di una tarantella, la sensualità’ di una Danza del ventre, la posatezza e la convivialità’ di un Sirtaki, o il ritmo acuto di un djembe ( Tamburo Africano ) mi accarezzano dolcemente il cuore e l’ anima e mi trasportano anche con il sol pensiero nei luoghi e alle origini del luogo dove sorge il suono. Desidero da tanto visitare il Marocco , i suoi luoghi incantevoli,  le sue moschee, e la sua fantastica gente. Desidero ascoltare per ore il suono delle corde della particolare chitarra tamburo a 4 corde mentre le danzatrici , danzano inebriate dal suono e dal ritmo da essa prodotto. La cultura musicale magrebina mi affascina davvero tantissimo. Per diversi motivi, tra cui anche quello economico, sino ad ora non ho avuto ancora la possibilità. Spero tanto con l ‘ aiuto di questa fantastica comunità , del suo staff e della fantastica Simonetta Lein di poterci riuscire presto. Grazie per lo spazio concessomi.

2 Comments
  • Protea, Associazione per la tutela dei diritti umani, Italia
    Posted at 09:13h, 16 May Reply

    Benvenuto Massy
    Il Marocco è davvero un Paese meraviglioso, da un punto di vista culturale e storico, in cui la tradizione ed il mantenimento dell’identità convivono armonicamente con lo slancio verso la modernità e verso il futuro.
    Da nord a sud, tante etnie, lingue popolari, tradizioni differenti, tutte riconosciute e preservate.
    Un Paese che sta facendo anche molti sforzi per la tutela dei diritti umani ed è in continuo movimento. Chi lo ha visitato anni fa e ci ritorna sente il cambiamento e lo vede anche da un punto di vista delle infrastrutture e delle opere.
    L’aspetto meraviglioso oltre ai luoghi, colori, profumi è l’accoglienza delle persone e l’ospitalità.
    Per quanto riguarda la musica, è qualcosa che si respira nell’aria, accompagna la vita quotidiana.
    La danza del ventre non è proprio una tradizione locale, ma importata, ma se proprio ti piace viene comunque praticata ed alcune danze locali ne hanno delle influenze.
    Per la musica con strumenti e danze tradizionali, nonché spirituali, esiste un Festival bellissimo, che si chiama “Festival Gnaoua” in corso in questi giorni e merita davvero la partecipazione, ogni anno è sempre meglio organizzato. Ora è tardi, ma intanto puoi conoscere questa realtà e molti artisti e magari farci un pensiero per il prossimo anno….!
    ti lasciamo il link http://www.festival-gnaoua.net/fr/
    Lanciamolo poi nella community e chissà che nascano delle idee per il viaggio.
    un caro saluto
    La redazione di Desideriamo.it

  • Luca
    Posted at 12:19h, 16 May Reply

    Davvero interessante, chissà che un giorno non ci andrò anche io! Mi interessa davvero molto il loro sviluppo e la loro cultura!

Post A Comment

*

Help The Wishwall Foundation to continue its life changing efforts.
Facebook Iconfacebook like buttonYouTube IconTwitter Icontwitter follow buttonCheck Out Our InstagramCheck Out Our Instagram