LA CASA DEGLI ARTISTI

07 Apr LA CASA DEGLI ARTISTI

Sono qui per parlare di qualcosa di molto importante per me.

Da sempre ho avuto l’amore per il prossimo e l’amore per l’arte in tutte le sue forme.

Fin da piccola oltre al canto, anche la scrittura era la mia torre sicura dove nascondermi da un infanzia difficile.

”LA CASA DEGLI ARTISTI” è questo, un libro che ho scritto e che, non nascondo, vorrei vedere nelle vetrine dei Templi delle anime, le librerie.

Parla di una ragazza che con il suo coraggio e con un pizzico di follia, si ritrova a salvare dei ragazzi portandoli via dalla strada.

Ma questo libro è molto di più per me, in realtà è un progetto di vita. Già, un progetto di vita.

Se mi chiedessero davvero quale sarebbe il mio sogno, direi questo: ”LA CASA DEGLI ARTISTI”.

Io mi affido molto ”alla vita” e quindi… Non ho ancora capito se questo posto, debba essere un asilo, una casa famiglia, una scuola, una associazione o chissà cosa.

So solo che un giorno vorrei aprire un posto dove aiutare la gente e un po come la protagonista del mio libro, dare una seconda possibilità a tutti e soprattutto ai ragazzi che hanno delle brutte situazioni.

Sono davvero emozionata di aver scritto e parlato PER LA PRIMA volta di ME e di questo pezzo di cuore.

Grazie per avermi letto, Un grazie a Simonetta Lein che senza saperlo rende ogni giorno la mia vita un trampolino di lancio, Grazie a Sara di Protea che per me è un po la mia zia preferita.

Grazie a DESIDERIAMO, un piccolo pezzo di Paradiso.

Un bacio, semplicemente da Sarah

8 Comments
  • Protea, Associazione per la tutela dei diritti umani, Italia
    Posted at 08:50h, 07 April Reply

    Premettiamo che mi hai chiamato “ZIA” e quindi ci penso a bene a risponderti, ma poi ti sei salvata con “PREFERITA” ed allora sei perdonata!!!! hhh
    Sai Sarah, leggo il tuo sogno e mi ritrovo a condividerlo ed a ritrovarne una parte di uno mio.
    Il mio sogno era creare un’associazione, che piano piano potesse diventare un riferimento di tutela per chi avesse necessità, che potesse fungere da portavoce per chi voce non ne ha e soprattutto che potesse arrivare nei luoghi istituzionali per fare sentire di esserci anche quando si decide o per dire la propria.
    l’ho realizzato, con molte fatiche ancora da superare, ma siamo sulla buona strada.
    l’idea però di un luogo fisico, in cui far convergere idee, un luogo reale di incontro, di scambio, di pensiero e di risposta ai bisogni non in un’ottica assistenziale, ma in quella di valorizzazione delle competenze e delle risorse umane di ognuno.
    chissà, se ci uniamo anche con altre persone, un giorno potremo realizzarlo.

  • Sarah Z
    Posted at 18:33h, 08 April Reply

    Sei davvero incredibile 🙂 un super mega abbraccio!!!

  • Anna
    Posted at 16:41h, 09 April Reply

    Brava

    • Simonetta Lein
      Posted at 16:50h, 09 April Reply

      Raccontami di piu’ di questo progetto!! #desideriamo

      • Simonetta Lein
        Posted at 18:22h, 14 April Reply

        yuhuuuu, raccontami.di più…lo vuoi pubblicare? e’ finito?

  • Simona
    Posted at 17:49h, 13 April Reply

    sono sicura che questo tuo desiderio si realizzerà.Dici che ancora non sai cosa potrebbe essere, se un asilo una casa famiglia….io sono sicura che se ci credi sarà la vita stessa a risponderti, a indicarti la strada da seguire… 😉 in bocca al lupo per il tuo bel sogno!!

  • Sarah Z
    Posted at 12:26h, 15 April Reply

    Grazie mille davvero… sono sicura che avrò le risposte che cerco

  • Sarah Z
    Posted at 12:27h, 15 April Reply

    E’ quasi finito e si, mi piacerebbe pubblicarlo. #DESIDERIAMO

Post A Comment

*

Help The Wishwall Foundation to continue its life changing efforts.
facebook like buttonYouTube IconTwitter Icontwitter follow buttonCheck Out Our InstagramCheck Out Our Instagram