INCONTRARE LA MIA FAMIGLIA IN BRASILE

21 Jan INCONTRARE LA MIA FAMIGLIA IN BRASILE

Sono la madre di Sara

Ho chiesto a mia figlia se anch’io potessi esprimere un mio desiderio  e lei ha affermato che non ci sarebbero stati problemi.

E visto che dedichiamo noi stessi sempre agli altri, ho deciso di esprimere anch’io il mio sogno, un grande desiderio nel mio cuore.

Lo zio di mio papà partì nei primi anni del 1900 alla ricerca dell’America tanto sognata, con una valigia di cartone.

Per molti anni nessuno della famiglia seppe niente, al punto che tutti pensavano fosse morto e diedero in ricordo il nome a mio padre, alla sua nascita.

In seguito, dopo molti anni, si seppe che era vivo, che da bracciante nella fazendas in Brasile, diventò un proprietario terriero.

Alcuni dei discendenti, che portano il mio cognome stesso come primo o secondo, sono venuti a trovarmi e mi contattano in internet.

Una grandissima famiglia che avrei tantissimo il desiderio di conoscere per intero, di visitare i luoghi, di conoscere i componenti anziani che hanno più ricordi e che come caratteri somatici assomigliano tanto ai miei familiari.

Dovrei poi andarci con almeno un componente della mia famiglia ed allora, anche se è nei propositi da molto tempo, altre priorità economiche mi impediscono di investire nella realizzazione del mio sogno e quindi rimane sempre tale.

Potrei essere ospitata dalla famiglia, ma i voli e le risorse per il viaggio prevedono per me un investimento che ogni volta metto in coda ad altri.

Nel mio cuore però, ho il desiderio, una volta nella vita, di ricongiungermi a questa famiglia, che anche se lontana, sento vicina.

 

 

3 Comments
  • Simonetta Lein
    Posted at 13:16h, 21 January Reply

    Cara Giuseppina benvenuta! Puoi scriverci tutte le volte che desideri. Mi viene da dire: se c’è l’ha fatta quel tuo parente con una valigia di cartone perché non dovresti farlo tu? Sai nella mia piccola esperienza ti posso dire qualcosa che ovviamente già sai ma che serve ricordare: quando ci si tiene veramente si riescono a fare le cose. Se veramente lo vuoi fare puoi con poco. Mettendo da parte 10 euro a settimana ecco che potrai organizzare in un annetto il tuo viaggio. Occorre iniziare. Ho regalato a mio suocero un salvadanaio per la su barca, è una vita che la vuole ma non ha i soldi per prenderla. Da ora ha cominciato a risparmiare e sono certa che quando avrà la somma sarà ancora più bello. Facci sapere di te e dei progressi del tuo sogno, siamo qui per realizzarli i sogni e ci vuole il nostro impegno. Un abbraccio Simo #desideriamo

  • Fabrizio Negroni
    Posted at 18:30h, 21 January Reply

    Credo che questo sia uno degli investimenti più importanti della tua vita…non farlo potrebbe portarti un giorno dei rimorsi. Ho imparato una cosa nella vita e cioè che ad un certo punto il ranking delle priorità cambia e in questa classifica ciò che veniva sempre messo dopo d’improvviso diventa essenziale. ..lo vedo un sogno realizzabile….ce la farai! Facci sapere 😉

  • GIUSEPPINA
    Posted at 13:34h, 25 January Reply

    Ho un problema con la mia mail e quindi inserisco quella di mia figlia.
    grazie di cuore, in fondo lo vedevo come un desiderio irrealizzabile, ma è vero, mettendo da parte qualcosa di intoccabile, a distanza di tempo, lo dovrò fare. Grazie Simonetta, a volte serve uno stimolo. Fabrizio è vero. non voglio ritrovarmi tra qualche anno con questo rimpianto. grazie, vi terrò al corrente

Post A Comment

*

Help The Wishwall Foundation to continue its life changing efforts.
Facebook Iconfacebook like buttonYouTube IconTwitter Icontwitter follow buttonCheck Out Our InstagramCheck Out Our Instagram