“Con forza rifiutate il matrimonio forzato”

23 Jan “Con forza rifiutate il matrimonio forzato”

Amrita è una donna delle Isole Mauritius di 51 anni.

In foto è con sua sua figlia e suo nipote.

Ha voluto incontrarci per raccontare la sua storia e, lanciare un messaggio attraverso la nostra campagna “Sono bambina, Non Una Sposa”.

Essendo passato molto tempo, racconta con più facilità ciò che gli accaduto.

La paura accompagna queste donne, hanno paura di raccontare la loro storia per delle ritorsioni che possono avere.

Lei adesso è una moglie, una mamma ed una nonna molto felice.

Amrita durante la adolescenza è stata costretta ad un matrimonio forzato, ma lei era innamorata di un altro ragazzo, la sua famiglia non voleva saperne.

Non ha avuta altra scelta, è scappata dal suo Paese perchè potesse vivere la sua storia d’amore e, non la costrizione di un matrimonio.

“Con forza rifiutate il matrimonio forzato, potete e dovete farlo”, così grida a gran voce, Amrita.

4 Comments
  • Simonetta Lein
    Posted at 16:30h, 25 January Reply

    Cara Giorgia, mi chiedo. L’unico modo di rifiutare un matrimonio forzato per una bimba è scappare? Non deve essere per nulla facile. Sarebbe bello se questa donna meravigliosa ci scrivesse direttamente raccontando la sua esperienza. Si può fare?

  • Simonetta Lein
    Posted at 05:07h, 03 February Reply

    Ciao Giorgia non mi hai più risposto? È’ possibile che ci scriva direttamente questa signora dando dei consigli diretti? Raccontando la sua storia è quello che accade alle bimbe? Ti ho scritto anche per sapere del bimbo, so che il Dott. Lenna si è reso disponibile. Io anche, non so quanto distanti siamo. Fammi sapere

  • Giorgia Butera
    Posted at 08:55h, 03 February Reply

    Ciao Simonetta, non avevo fatto caso al tuo commento. Posso provare a chiedere, ma non so quanto sarà possibile. Se riesce ad usare il computer, ad esempio. Io voglio parlarti di Kone, lui è un ragazzo della Costa d’Avorio e, ci sta raccontando un mondo pieno di diritti negati. Di quale sia la triste condizione di tante giovani donne. A più tardi.

  • Fabrizio Negroni
    Posted at 18:56h, 04 February Reply

    Ciao raccontaci di lui 🙂

Post A Comment

*

Help The Wishwall Foundation to continue its life changing efforts.
Facebook Iconfacebook like buttonYouTube IconTwitter Icontwitter follow buttonCheck Out Our InstagramCheck Out Our Instagram